marshall

mercoledì, gennaio 26, 2011

Teoria del ricatto e dei ricattati

Ripensando a due commenti di Johnny doe, questo:
- Ma sarà normale che dev'essere Bagnasco a dire che i pm esagerano?
E tutti gli altri politici che fanno?
Possibile che non si rendan conto di questo potere abnorme?
O sono tutti ricattati?,
che ha scritto a commento del mio post: Giudici, Libero e La7,
e quest'altro, un pochino più palese, scritto a commento del post Intercettazioni: ma quanto ci costano!:
Con la magistratura che ci ritroviamo oggi le intercettazioni sono per buona parte arma di ricatto, nessuno sa chi ascoltano come e dove, e questo non fa altro che aumentare il potere di questa consorteria.
Che ne sappiamo noi cos'hanno in mano, magari da usare quando fa più comodo. Altro che legge ci vorrebbe!
Di questa gente non mi fido, troppe sono state le occasioni d'aver visto come usano faziosamente questo incredibile potere -
- nel frattempo mi è arrivata questa barzelletta, da parte dell'amico Al, che pubblico volentieri.
Attenti al nesso, e che ciascuno tragga il proprio.
Barzelletta
Gli italiani alla creazione
Si racconta che quando Dio creò il mondo, affinchè gli uomini prosperassero, decise di concedere loro due virtù....E così fece.
- Gli svizzeri li fece ordinati e rispettosi delle leggi.
- Gli inglesi perseveranti e studiosi.
- I giapponesi lavoratori e pazienti.
- I francesi colti e raffinati.
- Gli spagnoli allegri e accoglienti.
Quando arrivò agli italiani si rivolse all'angelo che prendeva nota e gli disse:
"Gli italiani saranno intelligenti, onesti e comunisti!".
Quando terminò con la creazione l'angelo gli disse:
"Signore hai dato a tutti i popoli due virtù ma agli italiani tre, questo farà si che prevarranno su tutti gli altri".
"Accidenti! E' vero! Ma le virtù divine non si possono più togliere, che gli italiani abbiano tre virtù! Però sia bene inteso che ogni persona non potrà averne più di due insieme".
Fu così che:
- L'italiano che e` comunista e onesto, non può essere intelligente.
- Colui che è intelligente e comunista, non può essere onesto.
- E quello che è intelligente e onesto non può essere comunista .
Fate anche attenzione alla seguente nota, scritta dal barzellettiere:

INVIA QUESTO MESSAGGIO A TUTTI I TUOI CONOSCENTI PERCHE' QUANDO SI ANDRA' DI NUOVO A VOTARE NON SUCCEDA CHE QUALCUNO PERDA L'INTELLIGENZA E L'ONESTA'...
Credo che, come sembra sia più che ovvio ed evidente, la barzelletta non sia rivolta a tutti, propriamente a tutti quelli di quel pensiero politico, ma a tutti quelli furbi e furbetti senzaltro.
E qui ci sta proprio bene, e quindi lo ripropongo, il monologo di Giorgio Gaber su "Qualcuno era comunista" (sempre dal blog di Giovanni R.).

3 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools