marshall

sabato, gennaio 08, 2011

Sui gonzi creduloni

Avevo già letto uno stralcio della notizia dal giornale La Stampa del 5 gennaio, e ieri ho avuta la conferma di una notizia similare dal giornale online della Lega Nord, Sezione di Nova Milanese .Titolo di quest'ultimo: Sicilia, polemiche contro il bando per 8400 stagisti.

Premesso che mia moglie è siciliana, che ho amici siciliani dove vivo e giù in Sicilia, non posso essere sospettato di avere alcunchè contro i siciliani, nè tanto meno, quel che verrebbe da sospettare per uno che vive in Lombardia, che nutra sentimenti di qualunque genere.

Veniamo ai fatti
Il giorno 5 leggo sul Giornale di quelle 144.147 persone stipendiate dalla Regione Sicilia. Poi leggo di quei 8400 nuovi precari che dovrebbero essere assunti dalla stessa; e mi chiedo per far che cosa, dal momento che c'è già uno strabordante esubero. Poi leggo il caso di quella dirigente regionale costretta a vivere a fianco di quell'ex carcerato che anni fa le aveva scippato la borsetta, il quale è stato assunto come precario e messo nel suo ufficio per svolgere mansioni di spostacarte, fattorino e quant'altro. A me, come a molti altri bloggers, la notizia non ha fatto granchè piacere, per via dello scempio inutile di denaro pubblico; ma ha fatto piacere sentire che la legge regionale sia passata con favorevole voto del Fli, il partito del Futuro e libertà. E questo, tanto per puntualizzare su quale futuro e quale libertà si basi il darsi da fare per il futuro e la libertà da parte dei finioti: risolvere problemi, facendoli gravare sulle spalle di altri. E' di oggi infatti la notizia, trasmessa da Radio Padania nel corso della consueta Rassegna stampa, che i dipendenti pubblici incidono come costo, su ogni abitante della propria regione, per 21 euro all'anno agli abitanti della Lombardia, 21 euro all'anno per gli abitanti del Veneto, oltre 320 euro all'anno per gli abitanti della Sicilia ed oltre 2000 euro all'anno per ogni abitante della Val d'Aosta, e così via. Va da se che sappiamo tutti da dove arrivano i 320 euro all'anno che gravano sulle spalle di ogni abitante della Sicilia (compresi vecchi e neonati) e a da dove arrivano gli oltre 2000 euro all'anno per ogni dipendente pubblico stipendiato dalla Regione Val d'Aosta, che gravi sulle spalle di ogni valdostano.
Tornando al fatto siciliano, e che la legge regionale sia passata col voto favorevole di Fli, tanto per disilludere eventuali estimatori di tale partito Fli, noi bloggers di questo gruppo chiamiamo quel partito il partito del pifferaio fli-fli, fli-fli, e a tal proposito abbiamo scritto una valanga di post, tra i quali il mio (Caso Fini, caso da manuale), contenente anche il progetto per proporre una modifica alla Costituzione in cui venga impedito ai parlamentari di qualunque schieramento politico di tradire così spudoratamente e in maniera così arrogante e vistosa il proprio elettorato, come han fatto Fini e compagni (sfido qualunque elettore del PDL a dare spiegazioni logiche e convincenti su quanto accaduto. Sfido in pratica costoro a dire cosa volessero e che intenzioni avessero quelli).

Ma, a proposito di gonzi creduloni, è di ieri la notizia, confermata stamattina nella rassegna stampa di Radio Padania, che Paola Cortellesi, che da sempre si proclama comunista, va a Canale 5, nella trasmissione Zelig, e verrà retribuita per 65000 euro a puntata. Come a dire: cuore a sinistra, ma portafoglio a destra.
O gonzi creduloni, giù dalla pianta!!!
Sono patetici, e a me personalmente fanno straridere tutte quelle persone (che considero buffone) che sputano nel piatto dove mangiano!!! Si dà infatti il caso che Canale 5 sia di Mediaset, quindi di Fininvest, quindi indirettamente del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il quale ha sempre visto come il fumo negli occhi tutti i comunisti.
Evviva la coerenza di comportamenti!!! Berlusconi è troppo buono. Fossi io, farei veramente epurazione di tutti quei personaggi ambigui e falsi (e poi c'è qualche bamba che crede a quelle proclamazioni di autovicinanza ai partiti di sinistra. Si, col cuore a sinistra, ma il portafoglio a destra!!!. E poi c'è qualcuno che addita Berlusconi come un dittatore/tiranno!!! Personalmente sono arcistufo di tutte quelle baggianate e falsità. Ultrapatetici e ultraipocriti anche questi attori/cantanti finti sinistrorsi.
A parte il fatto che è un'indecenza, oltre che è come dare un pugno in faccia ai poveri, dare 65000 euro a puntata a chicchessia, per condurre un programma. Paola Cortellesi, la Montessori, la comunista, meriterebbe una bordata di fischi, con lancio di uova marce, non appena salirà sul palco dello Zelig al Teatro Arcimboldi di Milano.

2 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools