marshall

domenica, marzo 21, 2010

Scivolata sulle saponette

Riporto integralmente un articolo apparso ieri, 20 marzo 2010, su Il Giornale.it.

L'opposizione monta un caso e scivola nel panico, non su una buccia di banana ma direttamente sulle saponette. Quelle che secondo il portavoce dell'Italia dei Valori, Leoluca Orlando, i militanti della Lega Nord avrebbero distribuito in alcune piazze della provincia di Arezzo per propaganda anti-immigrati, in modo cioè da invitare la gente «a lavarsi dopo aver toccato gli extracomunitari».

«Tutto ciò - alza la voce Orlando - è vergognoso. Una vera e propria istigazione alla violenza. Noi
dell'Italia dei Valori chiediamo l'intervento del ministro Maroni». Questo forse il pretesto, poi l'attacco: «Suggeriamo a Bossi, dato che oggi salirà sul palco di San Giovanni, a Roma, di distribuire ai suoi alleati il sapone, perché tutto hanno tranne che le mani pulite».

Non si è fatta attendere la precisazione del Carroccio, che ha categoricamente smentito non solo l'Idv ma anche una nota ufficiale di Rifondazione. Cerca di fare chiarezza l'eurodeputato Claudio Morganti, leader toscano del Carroccio: «Le accuse di razzismo per il gel igienizzante sono assolutamente false e opera di sciacalli politici. I gadget incriminati sono semplicemente bustine di sapone liquido con la scritta "Vota Lega Nord", senza nessun'altra scritta». Si è trattato cioè di campagna elettorale, al massimo un po' alternativa.
Questo non impedisce comunque a Giovanna Melandri, ex ministro e deputata del Pd, di stracciarsi le vesti davanti alle agenzie di stampa, non curante dei ripetuti chiarimenti degli esponenti leghisti. Infatti tira dritto: «Una manifestazione disgustosa dal punto di vista sociale e culturale, nonché una grave aberrazione giuridica. E chiama in causa Maroni: «Tutte le istituzioni condannino in modo compatto ed esplicito un atto che è un reato di istigazione al razzismo. Lo faccia per primo il ministro dell'Interno, cui compete il dovere di vigilare sull'ordine pubblico e sul rispetto delle libertà fondamentali».
Liquida la questione l'avvocato leghista Dario Locci, candidato capolista in Toscana. «Tutto falso. È lo stile della propaganda comunista che continua a distinguersi per odio e menzogna».
--------
La notizia si commenta da se, quindi me ne astengo.

15 Comments:

  • Marshall
    un'opposizione più ottusa di questa è difficile da trovare,d'altronde c'è da capirla si rivolgono ad un popolo che è ancora più ottuso.
    ciao
    Sarc.

    By Anonymous sarcastycon, at 22 marzo 2010 16:24  

  • Sarc.,
    scusami, ma, inavvertitamente, ho cancellato il tuo commento.
    Lo potresti riscrivere?

    By Blogger marshall, at 22 marzo 2010 17:00  

  • Sarc.,
    scherzi della tecnologia, adesso il tuo commento dell 4,24 è riapparso.

    By Blogger marshall, at 22 marzo 2010 17:01  

  • Ma come,è ancora in circolazione quel rottame di Orlando? Ha detto tante minchiate in vita sua che è impossibile contarle.
    Alla Melandri poi bisognerebbe chiedere quali brillanti risultati ha ottenuto il suo ministero.

    Due scartine che voglion rientrar nel mazzo.

    By Blogger johnny doe, at 23 marzo 2010 00:09  

  • siamo alle comiche:
    vi indignate perchè la sinistra ha perseverato nel considerare autentica una palese bufala,nonostante le smentite.

    ma sbaglio o proprio voi tre vi siete ripetutamente scagliati contro la palese bufala dei professori che volevano estromettere la divina commedia dai programmi didattici?

    sbaglio o proprio voi,nonostante le smentite continue e ripetute,avete incurantemente continuato a lamentarvi contro la bufala inesistente?

    sbaglio o un certo signore mi ha addirittura risposto che comunque la bufala è verosimile?

    sbaglio o il pulpito dal quale parlate di ottusità è un attimino inadeguato?

    ce la fate a rispondere senza offendere?

    By Anonymous andrea, at 25 marzo 2010 12:55  

  • Andrea,
    stai parlando di due cose diverse: dietro questa notizia c'è l'attendibile marchio de Il Giornale.it, dietro la presunta bufala ci sarebbe la buona fede di uno dei pochi blogger che seguo con una certa assiduità, per la sua attendibilità, e avevo presa per buona e vera la notizia riportata. Che poi sia stata una bufala, è ancora tutta da dimostrarmi: non ho cercato, e neanche mi sono premurato per cercare la smentita. Bufala o non bufala, non mi interessa. Per me la storia si è chiusa là, e adesso si chiude qua. E neanche mi fascio la testa, per l'eventuale bufala idiota nella quale sarei eventualmente caduto in buona fede (sapessi quante bufale propinano veramente altri, che non sto più ad ascoltare!). Volendo, e se così fosse, si può benissimo risalire a chi ha messo in giro quella falsa notizia, soprannominata bufala, e punirli in base al C.Penale. O la caccia a presunti marachellai vien fatta solo se hanno un certo colore partitico?

    By Blogger marshall, at 25 marzo 2010 15:07  

  • è la volontà di credere alla bufala che solletica il personale istinto,a rendere simili le questioni.
    la sinistra reputa razzista la lega,e ha buon gioco a bersi una colossale bugia sulle saponette anti-immigrati.
    la destra reputa la sinistra una accozzaglia di venduti all'islam,omofili,politicamente corretti,e ha buon gioco a bersi l'inverosimile bufala del comitato di professori amici della haak e nemici di dante.
    credo che questi atteggiamenti siano connaturati all'essere umano,nel senso che si tende a credere a cio' che piu'soddisfa le nostre convinzioni.
    pero'mi lascia interdetto che gente che è caduta nella trappola si permetta di giudicare(con la consueta volgarità e arroganza)chi ha fatto altrettanto.
    lo ricordo quel post del tuo amico:nonostante vi si dicesse in tutte le lingue che ERA UNA BUFALA,continuavate imperterriti a scagliarvi contro un comitato che NON ESISTE.
    personalmente non sono un esperto di diritto e non conosco il reato di "diffusione di bufala"...
    ma non capisco cosa intendi dire con la caccia ai marachellai che verrebbe fatta a seconda del colore politico

    By Anonymous andrea, at 25 marzo 2010 15:51  

  • Andrea,
    ti ho detto sopra, che per me l'argomento è chiuso.

    By Blogger marshall, at 25 marzo 2010 18:45  

  • marshall
    capisco che davanti alla logica sia difficile argomentare..
    ma così tratti con tuo figlio o con chi te lo permette,non con me.
    e non è che essere il titolare del blog ti dia l'autorizzazione ad essere arrogante.

    By Anonymous andrea, at 26 marzo 2010 10:28  

  • Andrea,
    l'arroganza non c'entra proprio niente. Chi ti ha detto, infatti, che ho tempo e voglia per stare qui ad argomentare?
    Io, quando ho tempo e voglia, scrivo, e poi chi vuole leggere, legge.
    Quindi, l'arroganza non c'entra proprio un bel niente, ne so chi sei tu che vorresti io stessi ad argomentare con te.
    Con Sarcastycon, che amministra vari blog, ci conosciamo ormai da quattro anni, e con lui mi accomuna uniformità di vedute su molti punti. E ci scambiamo opinioni su molti argomenti, che non sono solo la politica e la satira.

    By Blogger marshall, at 26 marzo 2010 13:21  

  • io quando non voglio impelagarmi in una discussione,nemmeno la comincio.
    se la ho cominciata e desidero interromperla per mancanza di tempo o voglia,mi scuso con l'interlocutore e spiego con correttezza la situazione.
    portare la discussione a un certo livello di scambio e vivacità intellettuale e poi troncarla con la frase "argomento chiuso" è arroganza allo stato puro.
    non capisco,a questo punto,che senso abbia fare un blog con l'area commenti.

    By Anonymous andrea, at 26 marzo 2010 15:05  

  • Andrea,
    perchè non ti fai un blog, e così passi attraverso il blog! Tempo ne hai avuto, nel frattempo, perchè già tre anni un anonimo Andrea mi scrisse la frase:
    "ma così tratti con tuo figlio o con chi te lo permette, non con me.
    e non è che essere il titolare del blog ti dia l'autorizzazione ad essere arrogante".
    E poi, se sei quell'Andrea, o John o che altro, che fa quel genere di commenti a Sarcastycon, siamo si su due pianeti diversi. Tu resti delle tue idee, io delle mie. Punto. Non vedo cosa c'è da dire di più?
    Inoltre, conosco vari Andrea. E se tu fossi uno di quelli???

    By Blogger marshall, at 26 marzo 2010 18:20  

  • ma dai,ti ha scritto la frase pari pari,uguale uguale,identica identica?
    vorra' forse dire che già tre anni fa ti comportavi in maniera arrogante?
    la scusa dell'anonimato con me non attacca:vuoi il mio telefono?la mia mail?vuoi venire a berti una birra a casa mia?
    quando vuoi,a patto che la pianti con questa scusa infantile dell'anonimato.

    By Anonymous andrea, at 27 marzo 2010 16:12  

  • Andrea,
    chissà perchè by-passi attraverso il blog di Siro?
    Comunque, se hai voglia di perder tempo con battute del tipo bere un bicchiere di birra a casa tua, hai sbagliato indirizzo.

    By Blogger marshall, at 27 marzo 2010 16:54  

  • e dimmi,che nefandezza sarebbe passare dal blog di siro o dal tuo link su sarcasticon o da dove capita?
    la domanda è semplice e non pensavo di doverla riproporre:hai problemi con l'anonimato?sono pronto a fornirti tutto cio' di cui hai bisogno.
    ma poi che scusa tiri fuori quando non sai cosa rispondere?
    ps..che problemi hai con la birra?

    By Anonymous andrea, at 28 marzo 2010 12:18  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools