marshall

martedì, luglio 20, 2010

Precarietà sanitaria a Cuba

In Gennaio pubblicai due post su Come si vive a Cuba e Radio blog su Cuba nei quali parlai della situazione assai precaria in cui vivono i cittadini cubani, e i grossi disagi che devono affrontare i loro internauti. La lettera del signor Agostino Anselmi, fatta pubblicare da Loris Dante, sul bollettino n.4 di marzo 2010, I Luit, della sezione Lega Nord di Nova Milanese (cliccare qui per leggere), è chiarificatrice dello stato disastroso in cui versa la sanità cubana. Agostino Anselmi, recatosi precipitosamente a Cuba dall'Italia, fece appena in tempo a veder spirare il proprio figlio, Carlo, in un letto del fatiscente (stando a quanto scritto nella lettera) ospedale Nuevo di Santa Clara. Vi era stato ricoverato in seguito ad un malore avuto dopo aver bevuto una Coca-Cola.
E pensare che avevo nutrivo qualche speranza sulla sanità cubana. Tempo fa sentii che a Cuba avevano trovato o messo a punto un rimedio contro la sclerosi multipla; rimedio o cura della quale, peraltro, nel frattempo non ho più sentito parlare.

3 Comments:

  • Poichè in un commento al post precedente (Ferrario, la furbetta dello sciopero) si fa riferimento a questo post, riporto anche qui tale commento.

    Sarc.,
    ho letto la tua ultima "frescura".
    Però, dovrai spiegare al pubblico indistinto la differenza tra teorema e postulato: bella disquisizione filosofica nella quale tu sai eccellere.

    E a proposito della tua vignetta, secondo la quale "a destra sono tutti colpevoli" (mi dovrai poi spiegare l'antefatto che t'ha ispirato la vignetta) in tanti mi dovrebbero spiegare se è meglio la destra italiana o la sinistra cubana. Dopo la notizia su Cuba, che ho pubblicato ieri sera, anche se vecchia di qualche mese, direi che il punteggio è a favore dell'Italia 10 a 0.
    Mi dimostrino i comunisti incalliti che non è così.
    Anche se dissimulano assai bene l'appartenenza politica, dicendo che sono contro Berlusconi, la maggioranza degli italiani è però comunque con lui. In Italia domina il centrodestra e le cose si fanno, a Cuba, dove invece vige la dittatura di sinistra si muore per un semplice malore scoppiato dopo aver bevuto una Coca-Cola: e non è stata semplice congestione fulminante (in un bar che frequentavo era stramazzato a terra, morto stecchito, un camionista accaldato che aveva chiesto un bicchiere d'acqua fresca di frigo, e l'aveva bevuta di getto). L'italiano Carlo Anselmi, turista a Cuba, è morto di setticemia per infezioni soprvvenute post-ricovero per via delle pessime condizioni igieniche di quel nosocomio cubano. In definitiva, è meglio la Cuba di Fidel Castro, o l'Italia governata da Berlusconi???

    By Blogger marshall, at 21 luglio 2010 08:57  

  • Marshall
    E' vero che in Italia ci sono problemi con certi ospedali, specie nel sud, ma ne abbiamo anche degli ottimi e all'avanguardia in Europa.
    Ti lascio i link di un'operazione complessa robotizzata,fatta a Pisa
    http://www.lanazione.it/pisa/cronaca/2010/07/19/358558-europa_primo_trapianto.shtml

    Qui il robot per fare le operazioni sono diversi anni che l'usano.
    ciao
    -----------
    la diff.
    tra postulato e teorema la metto di là,

    ciao
    Sarc.

    By Anonymous sarcastycon, at 21 luglio 2010 11:02  

  • Un consiglio spassionato da agente di viaggi: NON ANDATE PER NESSUNA RAGIONE A CUBA! aspettate almeno di vedere quel regime di corruzione e violenza finire definitivamente. I medici vi curano solo se avete dei dollari sonanti nelle saccocce altrimenti rischiate la morte. Se proprio vi prude il fondoschiena e volete partire ugualmente stipulate almeno un assicurazione con aziende che l'assistenza all'estero l'anno praticamente inventata, ovvero EUROPE ASSISTANCE con circa 150€ avrete dei massimali per il rimborso spese mediche e responsabilità civile da 250.000€!. State lontani dai regimi, boicottateli!. r|t

    By Blogger CATDIGITALFILM, at 31 marzo 2011 19:06  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools