marshall

lunedì, marzo 12, 2007

Proposta di legge sulla cittadinanza

Si parla di voler ridurre i tempi di permanenza, per aver diritto alla cittadinaza italiana. Sono assolutamente contrario. Sono dieci anni, e tali dovrebbero restare. Chi vuole ridurre i tempi a cinque anni, dimostra di non sapere di cosa stia parlando e di non avere alcun amor di patria.
Dieci anni sono i tempi minimi necessari per avere una vaga conoscenza della complessità italiana, della sua storia, dei suoi usi e costumi. Chi parla di ridurre i tempi è un inconsapevole incompetente impregnato di ideologie insensate, che combatte contro la revisione della costituzione ma che sarrebbe poi pronto a vendere l'Italia al primo che arriva, in virtù di ideologie strampalate che poco hanno a che fare con la vita reale di tutti i giorni.

Ma ci sono delle eccezioni, delle deroghe alla regola dei dieci anni che mi troverebbero del tutto consenziente e favorevole a far concedere la cittadinanza prima dei dieci anni, e addirittura senza limiti di tempo.

Il candidato che, facoltativamente, chiede la cittadinanza prima che sia passato il termine dei dieci anni di permanenza in Italia, dovrebbe sottoporsi ad un esame serio e approfondito nel quali dimostri la sua profonda conoscenza della Storia dell'Arte italiana, unita ad un esame psicologico che dimostri passione e amore in ciò che descrive.

Superato un esame del genere, darei senzaltro, e senza ombra di dubbio, la cittadinanza italiana a quel candidato, e senza verificare a priori i suoi anni di permanenza in Italia.

Quel candidato che dimostri passione e amore in ciò che descrive è senzaltro amico dell'Italia e degli italiani e merita quindi rispetto e tutti i diritti di un italiano, a prescindere.

Parlo per esperienza diretta.

E' ormai noto a chi frequenta il mio blog, la mia passione e amore per la città di Ferrara. Eppure non sono mai stato in quella città.

Fino a quattro anni fà avevo una conoscenza vaga e sommaria di Ferrara, dovuta per lo più a ricordi scolastici legati agli Estensi e il loro Castello. Un tentativo di visita lo feci nel '94. Quell'anno eravamo in vacanza a Rosolina Mare, e riuscii a convincere i miei a rinunciare ad un giorno di spiaggia e fare così una gita turistica a Ferrara, da me tanto agognata, facendo prima tappa a Pomposa.

Se credereste di risolvere una gita del genere in un giorno, cavatevelo dalla testa.

Quando, percorrendo la statale Romea arriverete a Contarina ed entrerete nel vivo del Delta del Po, dovrete rallentare per forza e, possibilmente, dove lo è consentito, fermarvi e godere dello spettacolo della natura che vi si parerà davanti agli occhi. Sto parlando della mia esperienza di tredici anni fa; è quindi probabile che qualcosa sia cambiato. Ma per me quella fu una delle giornate indimenticabili. Gli undici chilometri da Contarina a Mesola, con l'attraversamento del ponte di ferro sul Po, sono una tappa che non potete cavarvi in quattro e quattrotto. Quando poi arrivate e fate tappa a Pomposa, non pensiate di cavarvela in mezz'ora.

Per farla breve, alle cinque del pomeriggio eravamo ancora a Pomposa e quindi.....addio Ferrara!

In seguito, quattro anni fà iniziai la lettura integrale e ragionata del Mulino del Po di Riccardo Bacchelli, da cui la ricerca spasmodica di tutto ciò che potesse e potrebbe riguardare o riferirsi a Ferrara e la sua provincia. Nel frattempo venne la puntata indimenticabile, e registrata VHS, della Domenica del Villaggio.

Ed è chiaro, quindi, che da allora io abbia un occhio e un riguardo particolare per tutto ciò che è inerente Ferrara. E, come una calamita, tutto ciò che riguarda Ferrara mi attrae particolarmente. Pensate, per esempio, che ho delle conoscenze ferraresi a cui prima davo un'importanza qualunque e che ora, dopo il mio "innamoramento" per Ferrara, guardo con occhi totalmente diversi.

Per esempio, sabato 10 marzo è andata in onda, a sorpresa, su Rai1, nel programma Italia che vai, la puntata dedicata a Ferrara, iniziata con l'intervista ad uno dei suoi cittadini più celebri, Folco Quilici; c'è stata anche la presenza, molto più dilungata, di Vittorio Sgarbi. Sono stato incollato davanti alla televisione per tutta l'ora del programma.

E' evidente, dopo quanto detto, che io non farei mai niente che possa nuocere o dispiacere ai ferraresi: essi sono miei amici a prescindere.

E così dovrebbe essere per gli stranieri che vogliono la cittadinanza italiana. Non darla "gratuitamente" a chiunque. Dovrebbero quantomeno meritarsela, nel modo che s'è detto sopra, oppure aspettare il tempo necessario - stabilito dalla legge vigente - affinchè acquisiscano quel minimo di conoscenza di cui s'è detto.

32 Comments:

  • Ciao, sono Indijah... vista la tua anomala passione per Ferrara, ti andrebbe di fare un breve post da inserire sul nostro blog? ;-)
    Ciao!

    Indijah

    By Anonymous Indijah, at 12 marzo 2007 12:29  

  • ... dimenticavo: se la risposta è affermativa, l'indirizzo mail lo trovi sul blog

    By Anonymous Indijah, at 12 marzo 2007 12:30  

  • vorrei soltanto farti notare che la tua idea di sottoporre uno straniero ad un esame di ammissione,è quantomeno bislacca.nel senso che nemmeno noi italiani abbiamo ben chiaro il patrimonio artistico della nostra terra e ancor meno dimostriamo amore per esso.una bocciatura in tal senso,provocherebbe la revoca della cittadinanza?fammi un favore,dimmi chi è il tuo spacciatore perchè a giudicare da come parli,ti vende roba assai buona.

    By Anonymous andrea, at 12 marzo 2007 14:05  

  • Andrea,
    ci sono infiniti blog.
    Vai a rompere le scatole a qualcun altro!

    By Blogger marshall, at 12 marzo 2007 15:59  

  • ..e a chi non sa se Ferrara e' in Emilia oppure in Romagna, palesando quindi una crassa ignoranza, la cittadinanza la togliamo o no?

    By Anonymous Anonimo, at 12 marzo 2007 16:05  

  • Il solito buontempone che non ha niente da fare.
    Si limita a leggere qualche riga dei post e poi su quelle tira le sue conclusioni e... spara le sue cazzate.

    By Blogger marshall, at 12 marzo 2007 16:09  

  • Indijah,
    molto volentieri!
    Fra qualche giorno lo riceverai.
    Sarà un post a "ruota libera" di quello che sò e sogno di Ferrara, e nel quale, forse, trasparirà anche quella che tu dici essere una mia anomala passione per Ferrara. Anomala passione che lo è, forse, anche per tanti altri italiani.
    A proposito: non ho letto la cronaca della visita di Grillo a Ferrara. Qualcuno del tuo sito ne ha scritto?
    Ciao.

    By Blogger marshall, at 12 marzo 2007 16:24  

  • La proposta è valida.
    Non è possibile concedere la cittadinanza solo in base ad un fattore temporale.
    Chi vuole essere italiano deve dimostrare di conoscere la lingua, la storia, l'arte e la geografia del Bel Paese.

    By Blogger Massimo, at 12 marzo 2007 18:50  

  • Amico mio non credo che funzionerebbe. Passerebbero l'esame a pieni voti tutti i terroristi dinamitardi e verrebbero bocciati tutti i poveri cristi che venuti qui per lavorare si sono innamorati della nostra terra.
    Sarebbe meglio far firmare una dichiarazione di accettazione dei principi costituzionali magari dopo un colloquio per vedere se hanno capito quello che che dichiarano di accettare.
    ciao

    By Blogger Simone da Roma, at 12 marzo 2007 18:52  

  • è da molto che non vengo sul blog ma vedo che ultimamente qualche deluso e coglione per aver votato mortadella cerca in tutti i modi di fare dell'ironia becera contro chi ha le idee più chiare di lui. ed è anche logico che voglia eventualmente saper chi fornisce sostanze a lui ed ai suoi compagni molto più famigliari che a noi. ma tu povero cretinetti non ne avresti bisogno perchè il cervellino te lo sei già bevuto. A cose migliori, caro Marshall sono tornato ieri dalle Dolomiti da dove mancavo da 5 anni ed in autostrada ho trovato il modo di incazzarmi. Allora a Bolzano, coi soldi che si trattengono come regione autonoma, stanno rifacendo le gallerie, ma sembrano hotel a 5 stelle, manca solo il night. ha presente cosa sembrano le gallerie che abbiamo noi o quelle della liguria che sembrano delle caverne ? E' solo un esempio di cosa potremmo fare in Lombardia col federalismo fiscale. di sicuro potremmo far fare al nostro amico coglione una lobotomia gratuita, sperando che almeno sappia cosa sia.saluti Cornelio.

    By Anonymous Anonimo, at 12 marzo 2007 20:54  

  • Simone,
    sei lapidario, come lo sei stato nel tuo ultimo post, che ho letto ma che non ho ancora commentato perchè mi ha un pò scioccato.
    Hai lapidato quel "povero cristo" che forse ha agito in buona fede, pensando d'interpretare il sentimento della maggioranza degli italiani.
    Tornando a noi.
    Vuoi concedermi almeno il fatto che, anche se poveri, dovrebbero quantomeno dimostrare amore e rispetto per le cose belle che ci sono qui da noi: e comportarsi di conseguenza? E comunque, a loro è concesso il diritto che maturano col tempo.
    E poi, penso sia difficile trovare un terrorista innamorato - e devono "provare" questo loro amore - di tutte le nostre cose belle, e pensare che poi le vadano in giro a distruggere. Non trovi?
    Però, potrei anche sbagliare.

    By Blogger marshall, at 12 marzo 2007 22:50  

  • Massimo,
    si è vero.
    Forse sarebbe il caso di sottoporre tutti, comunque, ad un esamino prima di concedere loro la cittadinanza, anche trascorsi i dieci anni.
    Ma poi, come ci prenderebbero gli "umanitari" se dovessimo portare avanti una tale proposta??

    By Blogger marshall, at 12 marzo 2007 22:54  

  • Cornelio,
    bentornato dal lungo viaggio, a quanto vedo.
    Non conosco le gallerie dell'Alto Adige, ma mi basta la definizione che dai di quelle della Liguria, che invece conosco molto bene, e come se le conosco!, per capire la differenza tra le une e le altre.

    Per quanto riguarda l'anonimo, se vai indietro a vedere, ogni tanto entra con le sue "pizzicate".

    Saluti, e saluti a Riccardo.

    By Blogger marshall, at 12 marzo 2007 23:04  

  • se un commento negativo al tuo post ti crea problemi,nella sezione "lascia un commento",modifica con la seguente dicitura:-"lascia un commento favorevole"-io ho espresso il mio parere,trovo che l'idea sia alquanto bislacca perchè non tiene conto di troppi fattori.per esempio,la gente lavora,e magari non ha tempo di studiare.ammettilo,quanti cittadini sono ignoranti in materia di arte e geografia?eppure sono persone oneste,laboriose,che pagano le tasse.cio' che dice simone da roma è vero,a mio avviso.intendiamoci,io non sono a favore delle cittadinanze facili,ma mi stupisce che tu addirittura voglia accelerarne l'aquisizione attraverso un esamino.

    By Anonymous andrea, at 13 marzo 2007 10:00  

  • caro cornelio,se secondo te predisporre un esamino di geografia significa avere le idee chiare su come risolvere il problema della cittadinanza!!!.....a me sembra che tu abbia le idee molto chiare su luoghi comuni,nightclub e parolacce....ma poco altro,purtroppo.

    By Anonymous andreaxcornelio, at 13 marzo 2007 10:05  

  • siccome la regione lazio è indebitata fino al collo per malgestione, e siccome in LOMBARDIA tutte le regioni mandano i loro malati a curarsi senza poi pagare nulla, sapete cosa ha pensato il governo "mortadella"? aumentare i finanziamenti statali a roma + 11,6% diminuirli a MILANO - 8,15 % SONDRIO-11,85 Lec co-9,95% COMO -9,6% BRESCIA-1O,3% DIVERTITEVI. CORNELIO.

    By Anonymous Anonimo, at 13 marzo 2007 12:37  

  • Andrea,
    prima rispondo al tuo primo commento, poi pubblicherò i tuoi ultimi due commenti che mi sembrano un poco più civili.

    Avresti dovuto fermarti al punto di domanda, e forse avrei potuto replicare. Ma scrivere quella baggianata, tanto per offendere e tanto per scrivere qualcosa così a vanvera...non mi è sembrato il caso di dare il benchè minimo peso ad un simile commentatore.

    Per tua conoscenza, sappi che finora ho rifiutato l'uso di farmaci a base di cannabis, per il semplice fatto che aborro la droga. Mentre altri, nelle mie condizioni, vi fanno ricorso senza alcun ritegno; oltretutto, sono farmaci molto costosi e a totale carico della collettività, per chi ne ha diritto.

    Mi è bastato sapere, anni fa, della morte per droga, del fratello di un mio conoscente per tenermi per sempre lontano da quelle sostanze, e a sconsigliarle a chiunque.

    Ho saputo come era morto: col cervello disfatto. Ha fatto una brutta fine. Apparteneva alla comunità di Exodus ed era amico di don Mazzi. Aveva 44 anni.

    Ti bastino questi elementi per non citare mai più nei futuri commenti, se vorrai, e che siano moderati, la parola droga.

    By Blogger marshall, at 13 marzo 2007 14:57  

  • Andrea,
    e adesso rispondo alla seconda provocazione.
    Se avessi letto attentamente il succo della questione, avresti capito il perchè del titolo "Ferrara città emiliana" con tutto il suo contesto.

    By Blogger marshall, at 13 marzo 2007 15:03  

  • Andrea,
    il commento che hai scritto per Cornelio, non lo pubblico: contiene parole offensive.
    Riscrivilo, e lo pubblicherò.

    By Blogger marshall, at 13 marzo 2007 15:09  

  • marshall,io ignoro quale sia la tua condizione di salute.se è grave me ne dispiaccio.ma è facilmemte comprensibile che il mio riferimento alla droga fosse del tutto improntato all'umorismo e non alla provocazione,per giunta di una persona che ha uno stato di salute cagionevole.tutti abbiamo brutte storie da raccontare,legate alla droga,alle malattie,alle armi...eppure sono argomenti dei quali si parla,senza nessun intendimento offensivo

    By Anonymous andreaxmarshall, at 13 marzo 2007 17:10  

  • "è da molto che non vengo sul blog ma vedo che ultimamente qualche deluso e coglione per aver votato mortadella ..... ma tu povero cretinetti non ne avresti bisogno perchè il cervellino te lo sei già bevuto....... di sicuro potremmo far fare al nostro amico coglione una lobotomia gratuita, sperando che almeno sappia cosa sia...."-marshall,queste sono le parole con le quali cornelio si è rivolto a me!!io gli ho risposto molto educatamente,senza parolaccia alcuna.quali cose volgari conteneva la mia risposta???ma stai scherzando??banni un mio commento,tacciandomi di volgarità e lasci in bella mostra quello di cornelio?io pretendo delle scuse!

    By Anonymous andrea, at 13 marzo 2007 17:17  

  • ...beh, far sostenere un esame per ottenere la cittadinza per quanto comlesso non sarebbe poi la cosa più ardua.

    Aspetta di leggere la Legge delega Amato-Ferrero sull'immigrazione che sostituirà la Bossi-Fini...

    Un gioiellino!

    Baci Marshall

    By Blogger Monica, at 13 marzo 2007 17:52  

  • Andrea,
    come vedi ho pubblicato entrambi i commenti che hai scritto per Cornelio, in modo che possano giudicare anche gli altri.

    Sappi che Cornelio è diventato mio amico, almeno ritengo, attraverso il blog.

    Penso quindi, come ha già fatto altre volte, che si scagli, anche violentemente, contro chi ritiene mi abbia fatto un torto, come hai fatto tu con i tuoi due primi commenti, che poi mi hanno costretto a introdurre la moderazione dei commenti.

    Quindi, io non ho nulla da rimproverargli.

    E non so, di noi tre, qual'è il primo a dover chiedere le scuse dell'altro o degli altri?

    By Blogger marshall, at 13 marzo 2007 18:05  

  • Monica,
    capiti proprio a "fagiolo", come si dice in questi casi.
    Ho sentito, proprio questa mattina da Radio Padania, parlare di questa legge. E, se posso esprimere liberamente la mia opinione, è che lì a Roma c'è qualcuno che ha perso il lume della ragione. E non entro nel merito, in questa sede. Comunque avrai letto senz'altro, da Massimo, un mio commento di tenore "infuocato".
    Se va avanti così, qualcuno rischia di fare la fine di Masaniello.

    Ciao.
    Abbracci.

    By Blogger marshall, at 13 marzo 2007 18:15  

  • e voglio finirla qui, andrea . ti ricordo " fammi un favore, dimmi chi è il tuo spacciatore perchè a giudicare da come parli, ti vende roba assai buona" chi le ha scritte se non tu. e ti sembrano frasi da passarci sopra?. Vedi io faccio parte di una generazione che quella roba l'ha vista solo nei film e per una frase del genere rivolta a me non ti dico cosa potrei fare. perciò altro che scuse impara a far valere le tue ragioni senza offendere. e poi non toccarmi sulla geografia. Cornelio

    By Anonymous Anonimo, at 13 marzo 2007 20:20  

  • Andrea,
    ti avevo chiesto quale dei tre Andrea tu fossi, tra coloro che, con questo nome, mi scrivono da quando ho aperto il blog. Ci hai scherzato sopra, nell'altro commento. Non importa. Da una tua frase, forse ho capito chi sei.

    Però, sarebbe meglio se ti diversificassi, aggiungendo una postilla al nome, come ha fatto, per esempio, Andrea(adsl), oppure, meglio ancora, aprendo un tuo blog.

    Al resto, ti rispondo che qualunque straniero ami le cose belle dell'Italia, come le amiamo noi del gruppo Il Castello, e la maggioranza degli italiani, difficilmente poi potrebbe anche essere nemico di questa terra e dei suoi abitanti.
    Perciò, ben venga tra noi. Ma prima dovrà dimostrare il suo amore per questa terra: altrimenti, che cittadino sarebbe?

    Per quanto riguarda poi l'esamino, mi limiterei a fare domande sui siti italiani protetti dall'Unesco, che dovrebbero conoscere anche abitando nei paesi sottosviluppati.
    Domande semplici. Dove si trova la Torre degli Asinelli? Dov'è Piazza San Marco? Dov'è Piazza della Signoria? Dov'è la Torre Pendente e il Duomo più bello d'Italia? ecc.
    Se non conoscono queste cose elementari, come possono pretendere d'amare l'Italia??

    By Blogger marshall, at 13 marzo 2007 21:50  

  • Ciao, purtroppo nessuno dei nostri "cronisti" ha partecipato, anche perchè la cosa si è svolta abbastanza in fretta (30 minuti scarsi, a differenza delle quasi 2 ore dell'altra volta).
    Io quel giorno mi trovavo in un'altra città. Comunque ho letto al ritorno le cronache dei giornali, nulla di che.

    Attendiamo il tuo contributo, ciao!

    Indijah

    By Anonymous Indijah, at 14 marzo 2007 12:27  

  • Indijah,
    peccato!
    Mi sarebbe piaciuto sapere cosa dice, e magari anche cosa ne pensa (veramente, però, e non solo a parole) su questi temi "roventi", in tema di energia.

    L'articolo per voi è abbozzato. Penso che ve lo lascerò in esclusiva per tre giorni, e poi lo pubblicherò anche sul mio blog, se sarete d'accordo.
    Oggi sono stato impegnato su temi energetici, dei quali pubblicherò il mio post.

    Scusa l'indiscrezione.
    Mi sembra d'aver letto, dalle vostre disavventure autostradali, che tornavate dalla Sicilia.
    Se così fosse: come l'hai trovata?

    Ciao.

    By Blogger marshall, at 14 marzo 2007 19:28  

  • Ho reperito il video della giornata su youtube e l'ho messo sul blog.

    Certo che siamo d'accordo, ci mancherebbe.

    Sulla Sicilia non è così: il post è di Guido, credo che stesse aspettando qualcuno della sua famiglia di rientro da una gita. ;-)

    By Anonymous Indijah, at 14 marzo 2007 23:00  

  • Caro Marshall
    Cosa è tutta questa frenesia di dare la cittadinanza agli stranieri?Non vedo motivi validi,almeno che per motivo valido non si intenda il voto di scambio....
    io ti do la cittadinanza e tu il voto...e, visto quali individui abbiamo al governo, la cosa sarebbe per loro del tutto legittima....

    In molti paesi è pressochè impossibile prendere la cittadinanza
    e cmq puoi viverci e lavorare

    Io sono per non dare la cittadinanza a chicchessia.
    Non ci sono motivi per farlo,chi vuol lavorare, lavori col permesso di soggiorno limitato nel tempo, e gli altri al loro paese d'origine con foglio di via, ma accompagnati dalla PS, non come ora.
    chi non la pensa così ,credo che abbia degli interessi privati nella cosa.....e quando c'è da guadagnare, l'italiano non guarda in faccia a nessuno...pecunia non olet
    ciao

    By Anonymous sarcastycon, at 15 marzo 2007 12:41  

  • Sarcastycon,
    penso che si possa fare delle eccezioni per chi dimostri un grande amore per le tante cose belle che abbiamo in Italia, e di conseguenza non potrebbe che essere amico e solidale con gli italiani (quelli veri!).
    In questo caso sarei disponibile per la cittadinanza anche anticipata e purchè richiesta dall'interessato. Ma poi, per essere accettati dovranno sottoporsi ad un serio e rigoroso esame.
    Ciao.

    By Blogger marshall, at 15 marzo 2007 15:28  

  • Indijah,
    ho preso visione. Più tardi passo dal tuo blog.

    Ciao.

    By Blogger marshall, at 15 marzo 2007 15:31  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools