marshall

sabato, marzo 24, 2007

L'avanzata di Alessandra Mussolini

Nella trasmissione Pensieri e Bamba del 19 marzo, i due conduttori Vittorio Feltri e Roberto Vallini hanno discusso sul tema delle entrate tributarie 2006 che sono state superiori ad ogni più rosea aspettativa.
L’evidenza dei fatti ha dovuto fare ammettere anche al ministro Padoa Schioppa che le maggiori entrate provenienti dalle tasse sui redditi sono tutto merito del governo Berlusconi. E sono ben 18 i miliardi di euro incassati in più dallo stato; sovvertendo così tutte le previsioni pessimistiche e di disastro che aveva annunciato la "parata" Prodi appena insediata: incompetenti o bugiardi? E restano comunque a quell'incarico?

Il ragionamento col quale ci permettiamo di dare degli incompetenti o dei bugiardi allo staff economico di Prodi è semplice, ed è stato fatto anche da Feltri e Vallini nella loro trasmissione.
Le tasse che si pagano a maggio e a novembre - lo sanno tutti - sono relative al reddito prodotto l’anno precedente. E’ logico quindi ritenere che quelle pagate a maggio e novembre dell'anno scorso si riferivano al reddito prodotto nel 2005, quando c’era ancora il governo Berlusconi.

Sulla base di quali ragionamenti lo staff di Prodi aveva previsto il disastro?
Se tali ragionamenti sono stati fatti su previsioni e calcoli completamente sballati, bisogna ammettere che nello staff di Prodi ci sono emeriti incompetenti. Se invece hanno volutamente distorto i dati previsionali, sono stati falsi e bugiardi. E quindi, quegli appellativi se li sono meritati (avremmo voluto scrivere una parola più consona al caso, al posto di "incompetenti"!)
Il giorno dopo Cernobbio, Libero è uscito col titolone in prima pagina: Miracolo Berlusconi!

Ci sono, ora, 18 miliardi di euro sul piatto, in più del previsto, da poter spendere.

Non lasciamoli in mano a ministri scialacquoni!
Sono soldi che provengono per il 90 % dal nord e sarebbe sacrosanto spenderli per il nord. Anche per migliorare, finalmente, la viabilità di certe zone del nord.

L’occasione è propizia , visto le entrate supplementari e impreviste, per migliorare la viabilità del nord, per rendere più facile la vita a coloro che producono quell’80 % della ricchezza nazionale. Perché alcune zone del nord sono soffocate, intasate, paralizzate dal traffico, specie nelle ore e nei periodi di punta.

Ci sono due opere fondamentali ferme da trent’anni: la Pedemontana Varese-Bergamo e la nuova Romea. Opere che, se si realizzassero, darebbero anche un notevole contributo al risparmio energetico (meno code, meno consumo) e alla lotta contro l’inquinamento che di riflesso porterebbe ad una notevole riduzione delle patologie causate dagli efferati Pm10 e monossido di carbonio.
La Pedemontana eviterebbe, a chi si sposta da Varese a Bergamo, l’attraversamento di paesi e città che si trovano lungo il tragitto, oppure eviterebbe loro di percorrere i cateti del triangolo autostradale Varese-Milano e Milano-Bergamo, anzicchè l’ipotenusa della di là a venire Pedemontana Varese-Bergamo.
La costruzione della nuova Romea, o Romea commerciale, darebbe un notevole contributo allo snellimento del traffico in quella zona. Vi è infatti, in quel tratto dei Lidi Ferraresi, un'unica arteria, la Romea, che collega Porto Garibaldi a Estensi. Tutti coloro che percorrono quel tratto di statale sono costretti ad attraversare quell'unico ponte con inevitabili rallentamenti che diventano code estenuanti nei momenti di punta: ecco la fondamentale importanza di quella nuova, agognata arteria. Essa faciliterebbe la vita ai ferraresi che nelle domeniche da marzo a ottobre desiderano trascorrere i fine settimana sui loro Lidi, ma anche ai numerosi milanesi, e non solo, che negli anni ottanta e novanta hanno acquistato a man bassa le villette a schiera costruite in quei Lidi, rivalutandoli notevolmente.

Oltretutto, si sà, l'inquinamento da Pm10 e monossido di carbonio è la causa principale di numerose patologie.
Vi sarebbe, ad esempio, una teoria, poco conosciuta e poco reclamizzata, una fra le tante ipotesi sulle cause scatenanti della sclerosi multipla, secondo la quale una persistente e prolungata presenza in ambienti contenenti un'alta densità di monossido di carbonio e/o Pm10, potrebbe, alla lunga, creare le condizioni favorevoli allo “scatenamento” della malattia, o di altre consimili - legate allo "stravolgimento" del sistema immunitario - quale risposta abnorme, esagerata ed incontrollata del sistema immunitario, per contrastare gli effetti dannosi dovuti alla respirazione forzosa e prolungata di quelle sostanze. I forti "mangiatori di chilometri" in ambienti cittadini nelle ore di punta, o in lunghe code su strade e autostrade, sarebbero a rischio, secondo questa ipotesi, di questa o, comunque, di altre patologie: e su questo non ci piove!

Anche per "alleggerire il sistema sanitario nazionale" sarebbe dunque una mossa intelligente mettere subito in cantiere quantomeno le due opere citate sopra, anzicchè tergiversare in perenne attesa: di che cosa, poi??
E qui, una stoccata al ministro Ferrero (ma chi ce l’ha mandato, diomio!), e agli altri ministeri a lui collegati (buoni anche questi! "Per i cai", dicono a Milano!) il quali sanno pensare agli stranieri, a coloro che non hanno ancora dato alcun contributo al paese, ma non si peritano di pensare ai problemi reali della popolazione italiana.

Non pensi il ministro Ferrero di farla franca, se si dovesse accaparrare anche uno solo di questi 18 miliardi "miracolosamente rinvenuti", per "impiegarli" nelle sue cosiddette "opere di misericordia", scialacquandoli, invece, anzicchè farli utilizzare ai ministeri competenti per la realizzazione di opere strettamente necessarie alle popolazioni locali.

Intanto la protesta sale!

Sappiano, infatti, il ministro Ferrero e tutti gli altri ministri suoi accoliti, compreso il presidente della Camera, che è in atto una ribellione strisciante, anche da parte del loro elettorato giovanile. E' di ieri, infatti, questo mio forte sentore, questa mia conferma del tutto inaspettata.
Un gruppo di ragazzi che ad aprile scorso hanno votato, per loro ammissione, per il centro sinistra, alle prime e prossime elezioni voteranno senza indugio per Alessandra Mussolini. E’ un voto di protesta: l’hanno dichiarato in coro. Perchè in lei forse intravedono le possibili risposte agli interrogativi che loro si stanno ponendo, e che invece il governo sta eludendo.

Anche questo fatto dovrebbe far meditare molto seriamente i nostri governanti sul dove stanno conducento l'Italia con il loro modo di governare; visto che non è più compreso neanche dai giovani che li hanno votati!

14 Comments:

  • Peccato che nel post ci siano dati errati come questo "tesoro da 18 milardi" che secondo stime ottimistiche sono 7-8 miliardi di euro (non di più).

    Dire che il 90% di questi soldi provenga dal nord è una cosa poco credibile (non esistono dati simili) anche se il nord, più ricco e con minore evasione fiscale rispetto al sud, offre maggiori introiti allo Stato, non si può quantificare il surplus al 90%, è poco realistico.

    Ormai tutti hanno proposto come usare questo "tesoretto", investirlo in nuove infrastrutture (in questo caso al nord) mi pare poco probabile visto che non ci sono soldi neppure per i cantieri già avviati e il buco da 4,5 miliardi di euro nelle casse dell'ANAS che il precedente governo ha lasciato.

    La scelta migliore sarebbe destinare quei soldi alla diminuzione del debito pubblico visto che nell'ultimo anno è cresciuto più delle entrate.

    By Anonymous antipoliticK, at 24 marzo 2007 14:26  

  • Antipolitick,
    il dato dei 18 miliardi l'ho sentito e l'ho letto da fonti attendibili. Per me è quello il dato che vale.
    Il 90 %, invece, si basa più su mie stime personali che su qualsivoglia dato.
    Del Nord, infatti, fanno parte anche Emilia e Liguria, e, a voler pignolare, anche province del nord Toscana.
    Inoltre, buona parte dei redditi prodotti nelle due altre macroregioni d'Italia provengono da attività di natura aleatoria che poco o nulla hanno a che fare con creazione di ricchezza "vera".
    Quindi, l'essermi spinto ad immaginare un 90%, non sono poi andato molto oltre la realtà, che comunque anche i migliori esperti non saprebbero definire con estrema indubitabile certezza. Tieni presente che, comunque, il 40-45% proviene sicuramente dalla sola Lombardia.

    Quel dato dei 4,5 miliardi di buco, trovato nelle casse dell'ANAS, e attribuito al vecchio governo, lo considero una delle tante leggende metropolitane, molte delle quali sbugiardate, diffuse dal nuovo governo.

    Per quanto riguarda quei due progetti citati, se non li vogliono realizzare, facciano pure. Personalmente non sono più un grande fruitore di servizi stradali. Non si lamentino però se poi tra i giovani comincia a serpeggiare il malcontento, come ho sentito ieri dal quel gruppetto di giovani, molto adirati, o come ho letto dai blog e dai commenti di alcuni ragazzi del ferrarese.

    By Blogger marshall, at 24 marzo 2007 16:16  

  • Grazie di aver risposto, ma se non conosci i dati non mettere cifre a caso.
    Non ho mai detto che il nord non produca più ricchezza del sud, ho solo contestato i tuoi dati irrealistici.
    Anche dire che la Lombardia da sola produca il 40-45% del PIL totale è un'esagerazione: guardando i dati reali si evince che questa regione produce circa il 20% del PIL nazionale (dato comunque non indifferente, è 1/5 del totale)

    Quali sarebbero queste fonti attendibili? Politici? Giornalisti che riferiscono quello che dicono i politici?

    All'inizio c'è chi aveva parlato di 37 miliardi... poi è stato ridimensionato...

    Il dato a cui mi riferisco è la stima di 8-10 miliardi (mi ero sbagliato nell'altro commento) che è stata definita da vari istituti, questo è il valore che ha reso noto in una sua dichiarazione il ministro dell'economia Padoa Schioppa (è un'economista, credo che ne sappia qualcosa, sicuramente più dei politici)

    Quando mai il buco da 4,5 miliardi di euro sarebbe stato "sbugiardato"?
    A me non risulta, se così fosse l'attuale ministro delle infrastrutture Di Pietro sarebbe accusato di Calunnia.
    Il 28 giugno dell'anno scorso è stata avviata un'indagine contro quelli che erano i manager dell'ANAS per false comunicazioni sociali.

    Non dico che non ci sia il bisogno di realizzare quelle opere che hai citato, ma essendoci altri cantieri già avviati (e alcuni senza fondi sufficienti) dubito che verrà realizzato.
    Inoltre in questi giorni ci sono state svariate proposte su come usare quei soldi, è impossibile accontentare tutti.

    By Anonymous antipoliticK, at 24 marzo 2007 17:26  

  • Non ho parlato di PIL ma di imposte sul reddito, il che è ben diverso, e la Lombardia contribuisce con il 40 e più percento su questo fronte.

    Non ho parlato di sbugiardamento dei 4,5 miliardi, ma semplicemente che non credo alle loro asserzioni.

    Le fonti attendibili sono le stesse a cui puoi accedere anche tu. A meno che tu non abbia canali privilegiati.

    By Blogger marshall, at 24 marzo 2007 20:47  

  • Indubbiamente
    gli economisti dovrebbero saperne di più dei politici,il problema è che non ci sono economisti.
    il sig. padoa schiAppa ha sempre ricoperto ruoli, sicuramente ben pagati,ma lontani dalla realtà economica,non ha mai "combattuto sul campo".
    lo ha detto anche la sua ex moglie.
    sarà un parere interessato, ma dire anche di un ex marito che non capisce un cazzo mi sembra indicativo.

    Che poi i 3 banditi siano anche 3 somari in economia si vede dal fatto che non sanno neanche prevedere i riflessi delle loro azioni.

    una su tutte la riduzioni delle pensioni(già misere) alle vedove...
    conseguenza di loro interventi incompetenti e demenziali.

    Ma la cosa che mi preoccupa di più, non sono questi deficienti,ma che ci sia gente che crede loro.

    A proposito Marshall
    io vivo nel toscosoviet, impregnato dei suddetti deficienti,
    fai magare un'eccezione e considerami del Nord.....
    ciao

    By Anonymous sarcastycon, at 25 marzo 2007 11:00  

  • Sarcastycon,
    alcune considerazioni al tuo commento; poi ci tornerò sopra perchè tocca diversi spunti che non si possono liquidare con due parole.
    - Considero la tua provincia, come quelle di Lucca, Massa, Prato e Firenze nord, parte integrante del nord: ciò che fa anche il Touring Club Italiano nel suo Atlante Automobilistico dell'Italia settentrionale, ai quadri 63 e 64.
    - Apprendo da te il fatto che la signora Padoa Schioppa sia diventata la sua ex moglie.
    - Ho imparato dal tuo blog le parole esatte dell'inno Bandiera Rossa, perchè io ne conoscevo un'altra versione chiaramente storpiata.
    Ciao.
    A dopo.

    By Blogger marshall, at 25 marzo 2007 13:24  

  • Temo che il "tesoro di Berlusconi" andrà invece sprecato per scelte ideologiche come ridurre l'età del pensionamento ...

    By Blogger Massimo, at 25 marzo 2007 18:27  

  • nn credo ke uno da sinistra passi alla mussolini, soprattutto i giovani.
    lo dico xkè ne conosco parekki ke si lamentano, ke minacciano "mai più voterò bertinotti" ecc. ma ke poi se han votato rifondazione si girano sui comunisti italiani; se i ds passano ai verdi e via discorrendo.
    purtroppo troppa gente vota per ideologia, cioè dice: "odio la destra duqnue voto a sinistra anke se mi hanno deluso"

    l'elettore di destra di norma è più incline al ragionamento e disposto a punire la promessa non mantenuta.

    By Blogger LL, at 26 marzo 2007 13:38  

  • LL,
    il leader di quel gruppo è un quasi trentenne che ha appena messo su famiglia. Lo conosco da quando andava alle elementari. Era un moderato di centrosinistra. Riconosce quello che può aver fatto di bene, quella parte politica. Ma ora ne è più deluso di me. Anche lui non sopporta di essere governato da ex brigatisti, ex terroristi, transfer, ecc.ecc. al governo.
    Sarà anche un voto di protesta, ma ti garantisco che non voterà mai più per loro: ci metto la mano sul fuoco!

    By Blogger marshall, at 26 marzo 2007 15:32  

  • Nessuna speranza...
    Abbiamo al Governo un Ministro del Tesoro bocciato all'esame di Ecomina 1 e il Vice che in aula, dai suoi studenti, non si recava praticamente mai.

    Il varo di una Manovra di tal fattezza è la prova provata della loro limitatezza...

    Ciao Marshall.
    Abbracci

    By Blogger Monica, at 27 marzo 2007 06:37  

  • E' già da un pezzo che la sinistra sta buttando alle ortiche il suo elettorato giovanile... per fortuna :-)
    Comunque, anche questi qui che voteranno per la Mussolini mi lasciano perplesso. Hai votato da coglione e ti sei pentito? Allora vota per chi può davvero cambiare le cose: la CdL. Non per la Mussolini, che sarà brava e simpatica e pure una bella donna, ma quanto ad incidenza politica...
    Ciao Marsh :-)

    By Anonymous siro, at 28 marzo 2007 17:21  

  • Siro,
    ma infatti sarà un voto di protesta.
    Chissa se nel frattempo maturano un'idea diversa?

    By Blogger marshall, at 28 marzo 2007 20:08  

  • Monica,
    m'hai messo in confusione.
    Tra ministro, vice e sottosegretario, non riesco più a connettere: sopratrtutto tra vice e sottosegretario.
    Cento, che ruolo avrebbe in tutta questa sovrapposizione di ruoli? Sarebbe lui l'insegnante che non insegna?
    Ciao.

    By Blogger marshall, at 28 marzo 2007 20:14  

  • X Marshall
    la chiave di lettura di quello che dice Monica potrebbe essere una sovrapposizione di stipendi..................

    By Anonymous sarcastycon, at 29 marzo 2007 20:19  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools