marshall

lunedì, marzo 18, 2013

Motivo di illegittimità del canone Rai



Arriverà il giorno in cui le nuove tecnologie permetteranno a chiunque di sciegliersi la tv che vorrà, e lo stato non potrà più avvalersi del paravento del semplice possesso di un televisore per esigere una tassa; e questo anche in considerazione del fatto che il contribuente possessore di un televisore non ha voce in capitolo sulle modalità di conduzione di un programma. Ciò che è successo anche ieri nel programma In mezz'ora, condotto da Lucia Annunziata, giornalista superpagata con i soldi del contribuente italiano, la dice assai lunga sulle motivazioni di questo post. E poco importa se ora i moralisti mi diranno che chi non vuole ascoltare può cambiare canale. A costoro risponderei: "e allora per quale motivo devo pagare un canone,  trasformato in tassa da furbi legislatori chiaramente di parte? Perchè i soldi del mio canone non debbono andare a finanziare anche le altre tv, sulle quali la Rai mi costringe  ad andare?" Quanto è successo ieri nella tv di stato Rai3 ha del vergognoso, un'episodio che in uno stato democratico non dovrebbe succedere. Lucia Annunziata, nel suo ruolo di intervistatrice, non aveva alcun diritto di ergersi a moralista dicendo ad Alfano che la sua coalizione è "impresentabile!"
In seguito al riprovevole avvenimento, il minimo che dovrebbe fare la Rai è di allontanare dagli schermi Lucia Annunziata. E se la direzione Rai non lo farà, si renderà complice del riprovevole episodio, rendendo palese la sua sudditanza verso la parte politica dell'intervistatrice-conduttrice. Se quindi la Rai non prenderà provvedimenti in merito, i 10 milioni di elettori dello schieramento di Alfano avranno un valido motivo per denunciare l'illegittimità del canone Rai.

Notizie correlate

Cado in piedi: "Siete impresentabili", e Alfano sbrocca in diretta

La storia del canone Rai, la tassa più odiata dagli italiani Sprechi: il Codacons denuncia la Rai alla Corte dei Conti per danno erariale

2 Comments:

  • Il canone rai è illegittimo a prescindere. La rai deve reggersi in piedi solo con la raccolta pubblicitaria e non coi nostri soldi. Se gli si togliesse il canone sarà costretta a fare i conti con tutti quegli inutili sprechi. Renditi conto che per stupidità estrema, la rai s'è lasciata soffiare da sky il campionato di formula uno e peggio ancora, ricompra 9 corse da sky e le manda in differita. Quanto ci costano 'ste cretinate? Potrei fare un elenco di altre cretinate ma adesso non c'ho voglia.

    By Blogger Eleonora, at 18 marzo 2013 22:06  

  • Elly,
    il "cielo" li protegge. Se non avessero il canone, e dovessero invece fare i conti con soldi sudati, sai quante strambalerie in meno potrebbero fare? Una su tutte, e che proprio non riesco a digerire, è quella degli assurdi vergognosi compensi che danno ai presentatori di San Remo. E nessuno ha mai detto e fatto niente. A meno che non ci sia sotto la cresta. Quando ci sono di mezzo compensi così porcatamente assurdi, secondo me c'è sotto qualcosa. Trent'anni fa, quand'ero nel commercio, correvano voci secondo le quali ad alti compensi corrispondessero giri di mazzette (io ti faccio avere tanto, ma tu mi restituisci in nero un tot percento). Ma qui è meglio che sto zitto. Ecco, quello di San Remo è uno di quei pentoloni che i grillini dovrebbero scoperchiare. E speriamo lo facciano, penso che ne scopriremmo delle belle.

    By Blogger marshall, at 19 marzo 2013 15:30  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools