marshall

martedì, maggio 01, 2012

Il senno di poi

E' memorabile e nello stesso tempo patetico il discorso di Casini da questo post, ma c'è un particolare di non poco conto che andrebbe valutato pienamente. Le cose che sta facendo, o che vuol fare Monti, tipo la cosiddetta revisione di spesa, aveva in programma di farla Berlusconi, solo che ad ogni sua mossa in tal senso sorgevano scontri e barricate, organizzate anche dai fedeli amici di un tempo (leggi Fini e suoi compagni che non trovarono di meglio che uscire dalla compagine governativa, alla pari di coloro che mettono la testa nella sabbia, per non guardare quel che succede. Codardi li chiamo).
Morale della favola: quando c'era Berlusconi tutti a dargli addosso per non fargli fare quello che si doveva fare: il taglio degli sperperi, che sono tanti. Adesso che c'è il governo Monti, il cui costo è una ulteriore sperpero di risorse per lo stato, uno spreco che si poteva benissimo evitare, mantenendo così quelle risorse nelle casse dello stato, per essere impiegate diversamente, gli va tutto bene però, sia a lui che a quegli altri buoni del piffero.
Sai che ti dico, cara Elly: via tutto il marciume e vecchiume dalla politica. Gente giovane, gente fresca, gente nuova, facce nuove.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools