marshall

venerdì, aprile 27, 2012

Ancora sulle rendite finanziarie

Quando ci vuole, ci vuole.

E' l'ennesima volta che sento pronunciare la stessa bestialità in televisione. Mi fanno arrabbiare, e mi viene quindi spontaneo dare del somaro a chi ha pronunciato la frase. E' il turno della giornalista Ritanna Armeni, che vorrei quindi candidare per il prossimo Premio Bamba.
Nel corso della trasmissione televisiva Italia sul Due, la giornalista Ritanna Armeni mi ha fatto andare fuori dai gangheri, quando ha detto che si dovrebbero tassare di più le rendite finanziarie, anzicchè far pagare l'IMU sulla prima casa. Secondo lei, quindi, i dividendi azionari sono tassati meno che le case. Mi sta benissimo il fatto che non si dovrebbe far pagare l'IMU sulla prima casa, almeno da un certo reddito in giù, ma da qui a dire che le rendite finanziarie pagano pochissimo di tasse, e meno degli immobili, ce ne corre. Evidentemente voleva apparire bella e colta davanti al pubblico dei telespettatori e dei presenti in sala.
Ma, come si dice, o c'è o ci fa. E l'altro bello è che, tranne una voce fuori dal coro, che ha parlato di capital gain azionario, nessuno ha saputo obiettare alla signora Armeni che i dividendi azionari - che secondo lei pagano solo il 20 % d'imposta - prima di essere distribuiti vengono assoggettati ad una ulteriore tassazione alla fonte del 27,5 %, subendo quindi una tassazione complessiva secca del 47,5 %, prima di essere distribuiti agli aventi diritto, sotto forma di reddito assoggettato alla fonte, e quindi da non inserire più nella dichiarazione dei redditi. E tutto questo  indipendentemente dal reddito tassabile dichiarato da ciascun azionista.

2 Comments:

  • Non te la prendere. I comunisti non cambieranno mai. Per loro lo scopo della politica è mettere le mani nelle tasche altrui. E quando sembrano quasi normali nel non volere l'imu, invece di parlare di tagliare le spese, cercano nuove fonti per prelevare il denaro dei cittadini. Una come quella che hai citato probabilmente non sa neppure cosa siano le rendite finanziarie. Aveva quell'espressione in testa e l'ha pronunciata ...

    By Blogger Massimo, at 29 aprile 2012 17:33  

  • Massimo,
    penso a quei paesi, dove, con le regole imposte dal comunismo, era andata persa ogni speranza per il futuro, e si erano creato spaventose sacche di miseria.

    Di tutto questo, giornalisti come quella non ne parlano mai.

    By Blogger marshall, at 29 aprile 2012 21:07  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools