marshall

giovedì, marzo 31, 2011

Sulla precarietà sanitaria a Cuba

Il 20 luglio dell'anno scorso pubblicai un post sulla Precarietà sanitaria a Cuba. L'idea mi era venuta dopo aver letto un articolo apparso sulla rivista a diffusione locale di marzo 2010, I Luit: QUESTA . La notizia parlava del decesso avvenuto a Cuba di un turista italiano, Carlo Anselmi, per le conseguenze di una banale congestione. A causare il decesso, pare sia stato un episodio della malasanità cubana.

Ritorno sull'argomento perchè tra ieri e oggi ho avuto il record di passaggi dal blog, con i 289 di ieri e i 182 registrati finora alle ore 23. Di questi, ben 166 di ieri e 102 di oggi riguardano passaggi dal blog tramite Google, avendo digitato frasi inerenti quell'episodio disgraziato di Cuba.

In merito a ciò ho ricevuto stasera il seguente commento che metto in evidenza.


"Un consiglio spassionato da agente di viaggi: NON ANDATE PER NESSUNA RAGIONE A CUBA! aspettate almeno di vedere quel regime di corruzione e violenza finire definitivamente. I medici vi curano solo se avete dei dollari sonanti nelle saccocce altrimenti rischiate la morte. Se proprio vi prude il fondoschiena e volete partire ugualmente stipulate almeno un assicurazione con aziende che l'assistenza all'estero l'anno praticamente inventata, ovvero EUROPE ASSISTANCE con circa 150€ avrete dei massimali per il rimborso spese mediche e responsabilità civile da 250.000€!. State lontani dai regimi, boicottateli!. rt By CATDIGITALFILM, at 31 marzo 2011 19:06"

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools