marshall

venerdì, settembre 17, 2010

Ricette con melanzane

A proposito di melanzane, di cui al post precedente, l'ortaggio è originario dell'India, da dove è giunto nei paesi arabi, e da lì alla Sicilia, importato dagli stessi. Ecco una delle ragioni per la quale l'isola è diventato il maggior produttore nazionale di melanzane.
In origine si pensava che l'ortaggio fosse venefico, non commestibile; fu quindi bandito dall'alimentazione e per questo chiamato "mela insana". Più tardi se ne scoprirono invece le ottime qualità, e il suo nome venne quindi tramutato in "mela sana", "melanzana".

La melanzana rossa di Rotonda, paesino in provincia di Potenza, è stata invece importata dall'Etiopia, a fine '800, da qualche reduce delle imprese coloniali italiane. Attecchita in quel comune, dagli anni '40 è stata assoggettata a vari innesti fino ad ottenere il prodotto attuale, il quale ha recentemente ottenuto il riconoscimento in via definitiva della Denominazione d'Origine Protetta, tutelato con il marchio D.O.P.
Con ciò sarebbe plausibile pensare abbia un costo superiore alle melanzane comuni. Come invece sì è potuto constatare dalla trasmissione di Occhio alla Spesa di mercoledì, esse avevano un costo di appena euro 1,90 al kg; quindi un prezzo compreso nella forchetta 1/1,90 euro. Ben lontani quindi dagli euro 2,6 al kg per le melanzane comuni vendute a Bologna. Di ciò se ne è stupito ed amareggiato anche Josh, nell'inviarmi le sue ricette preferite in tema di melanzane. Sono ricette molto appetitose e nel contempo facili da realizzare, anche per uno come me, totalmente negato per le cucine .

La prima si riferisce alla classica parmigiana di melanzane nella variante ipocalorica, quindi adatta a tutti, anche ai sedentari come me, e senza perdere molto in gusto rispetto a quella tradizionale fatta con fettine di melanzane preventivamente fritte in olio.

Melanzane alla parmigiana/pizzaiola
tagliate a fette per il lungo, precotte in acqua appena salata e sgocciolate, e poi stratificate in teglia con mozzarella, pomodoro, origano e tutto in forno;

Melanzane alla piastra

tagliate sottilissime, vengno cotte alla piastra, senza olio. Dopo averle così asciugate, si condiscono nel piatto con un po' d'olio extravergine, un battuto di prezzemolo e un po' di aglio 'micronizzato'

Melanzane alla parmigiana (in versione ipocalorica)
Se ci pensate, nella parmigiana le melanzane in sè non hanno mica tante calorie, nemmeno il pomodoro, un po' di più la mozzarella. La versione più leggera della parmigiana si ottiene non friggendo le melanzane in olio (prima del forno) ma semplicemente cuocendole in acqua salata, poi si procede al solito a strati con mozzarella, pomodoro, origano. Le uniche vere calorie in questo sono quelle della mozzarella...ma non sono così tante: si può usare anche una mozzarella ipocalorica, se proprio si deve. Intanto non ci priva del piatto e del gusto.

Melanzane gratinate
Al gratin, come fossero pomodori o peperoni, sempre in forno. Basta sbollentarle in acqua un attimo, già tagliate a metà e svuotate dei semi: ottenuta la forma 'a barchetta' si riempiono col consueto battuto a base di pangrattato, sale, un filo di olio, prezzemolo, aglio tritato e parmigiano grattugiato, Poi tutto in forno.

Come vedete, sono di semplice realizzazione anche per un semplice profano come me.

Le foto, tratte da Google Immagini, sono disposte a caso.

6 Comments:

  • Da noi a Cagliari, le cosidette melanzane alla parmigiana sono anche più semplici da cucinare. Non si fanno a strati. Ma si affettano le melanzane nere (cioè quelle classiche lunghe e scure); ogni fettina sarà di circa 1,5 cm. di spessore: Queste andranno fritte a lungo(devono risultare un pò abbrustolite, scolate ben bene dall'olio e messe in un unico strato in un largo piatto. Si prepara un normale sugo di pomodori con cipolla rosolata, si verserà sopra le melanzane e infine un'abbondante spolverata di parmigiano. Da mangiare quando diventano tiepide
    Grazie per l'attenzione
    Rita

    By Anonymous Anonimo, at 18 settembre 2010 15:09  

  • Grazie a te Rita, per averci donato una ricetta in uso nella tua città, per preparare in modo semplice e rapido un ghiottoso piatto di melanzane alla parmigiana.
    La sua realizzazione mi sembra talmente semplice, da poter essere anch'io in grado di realizzarla senza problemi. Unico neo, per quel che riguarda i divieti imposti dalla mia dieta, è quella lunga friggitura che fa pensare ad un eccessivo accumulo di olio fritto.
    Grazie del passaggio.

    By Blogger marshall, at 18 settembre 2010 15:56  

  • Marshall
    da noi(toscana) le melanzane si fanno un po'come la ricetta di Rita,ma fritte con olio d'oliva extravergine,nostrano ovviamente, poi si fanno più strati di melanzane intervallati da strati consistenti di parmigiano ed infine tutto ripassato in forno.

    Come piatto non è certamente ipocalorico ed è alquanto costoso, se consideri di usare prodotti come il parmigiano autentico e l'olio di prima qualità, da 15/18 euro/kg. Aggiungi che l'olio per friggere è consigliabile usarlo una sola volta e poi gettarlo...
    Beh mi è venuta fame!!!
    ciao
    Sarc.

    By Anonymous sarcastycon, at 19 settembre 2010 10:11  

  • ...e allora buon appetito, caro Sarc., visto che anche a me l'hai fatto venire, con la tua ghiottosa ricetta.

    p.s. oggi o domani pubblico quello che sai.
    Ciao

    By Blogger marshall, at 19 settembre 2010 11:46  

  • Dai Marshall che trasformi il tuo blog in un blog da cucina!

    By Blogger Lunatika, at 19 settembre 2010 22:06  

  • Lunatika,
    chi sa mai! Mi manca solo quello!

    By Blogger marshall, at 19 settembre 2010 23:00  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools