marshall

domenica, novembre 08, 2009

Vittorio Sgarbi e Vittorino da Feltre

Puntata spumeggiante quella odierna di Domenica Cinque, nella quale Vittorio Sgarbi ha urlato più volte ignorante alla rappresentante di una certa associazione italiana agnostici, ospite del programma. Francamente, credo se lo sia meritato: le è stato chiesto più volte chi fosse Vittorino da Feltre , e lei più volte ha sorvolato, fin poi ad ammettere di non saperlo.

Io l'ho appreso solo ora, ma il non saperlo non pregiudica alcunchè per una persona qualunque. Ma da chi occupa certe posizioni, la persona qualunque si aspetta lo sappia. Dubito anche lo sappiano i sei componenti della Corte dei Diritti Umani di Strasburgo, se hanno emesso quella tale sentenza che impone di eliminare il crocifisso da tutte le aule italiane: una sentenza che non stà nè in cielo nè in terra. Dubito lo sappiano perchè Vittorio Sgarbi ha dato del sonoro ignorante anche a loro. E se la questione stà in questi termini, mi associo volentieri ai sonori "complimenti".

Nel quadro: Vittorino da Feltre: da Wikipedia

24 Comments:

  • la sentenza non impone ma invita gli stati europei a recepire la direttiva. Questo alla luce di un fatto fondamentale: l'europa, considerando gli stati che oggi la compongono, non può essere ricondotta alle sole radici giudaico-cristiane, avendo queste pari dignità di quelle islamiche, marrane, illuministe-razionaliste

    By Anonymous Anonimo, at 8 novembre 2009 22:14  

  • Anonimo,
    che la sentenza inviti e non imponga, lo risentiremo nei prossimi giorni. Sulla seconda parte del tuo commento non sono assolutamente d'accordo.

    By Blogger marshall, at 9 novembre 2009 08:42  

  • spumeggiante??
    io direi più...vergognosa!!
    se l'è cercata???
    ma dove siamo??
    potrebbe essere stato pure suo dovere saperlo, ma ciò non giustifca l'arroganza e l'aggressività con la quale l'illustrissimo arbitro (?) della trasmissione nella persona dell'ignorantissimo sgarbi si è rivolto a lei.
    vergognoso! senza parole!
    e la sig.ra D'urso, con il suo bel davanzale sempre in bella mostra, non ha fatto una gran bella figura nella conduzione del programma. non è quello l'esempio da portare per di più in nome del crocefisso....vergogna per tutti!!!

    By Anonymous Anonimo, at 9 novembre 2009 17:13  

  • Anonimo,
    anche se spesso l'ho criticato, questa volta sono d'accordo con Sgarbi. Come io, da comune mortale, sono andato a leggermi il riassunto della vita di Vittorino da Feltre, così, invece, pretenderei lo sapesse chi, dai vertici di un associazione di atei, intenderebbe "intromettersi" in questioni attinenti l'istruzione. Dietro il cristianesimo ci sono 2000 anni di storia dell'Europa, che affonda le proprie radici in quella religione. Che lo si voglia o no, che piaccia o non piaccia, lo studio del cristianesimo, rappresentato dal suo simbolo per eccellenza, il crocifisso, è parte preponderante in quella storia. Il non conoscerla, il nasconderla, mistificarla o volerla ignorare, potrebbe essere sinonimo di ignoranza. A mio modesto parere, quindi, quella signora avrebbe fatto meglio a starsene a casa, e a non farsi peroratrice di certe cause. Comunque, fatti suoi, perchè, detto in parole più semplici, ci ha fatto proprio la figura della sprovveduta.

    By Blogger marshall, at 9 novembre 2009 18:18  

  • Marshall
    ottimo commento il tuo!
    sono perfettamente d'accordo.
    Ci sono delle strane figure in giro che fanno i negazionisti e i mistificatori di professione.
    Ne vuoi sentire una bella,il muro di Berlino è stato fatto con la complicità degli americani....
    quasi quasi gli hanno fornito il cemento ai comunisti.
    La cosa buffa è che vogliano farlo credere a me che a quell'epoca ero già grande e sbozzolato e so bene come siano andate le cose.
    ciao
    Sarc.

    By Anonymous sarcastycon, at 9 novembre 2009 21:24  

  • Sarc.,
    ma chi è quell'imbecille. C'ero anch'io quando eressero il muro, e, anche se portavo i calzoni corti, non avevo mai sentito dire di una simile bestialità: che gli americani fossero stati complici nel far erigere il muro. Se poi dovessero battere ancora su tale versione, che portino prove tangibili.
    Caro Sarc., viviamo in un mondo di ballisti e mistificatori: questo è il punto; e ne abbiamo avuto prove tangibili da avvenimenti e storie inventate sul premier.
    Ciao.
    (ho lasciato quella nota al post successivo. E m'interessa riparlare della storia araba).

    By Blogger marshall, at 9 novembre 2009 22:18  

  • sig. marshall
    sì.....bello il suo commento!
    peccato che esuli dalle mie osservazioni: il punto che ho preso in considerazione io non riguarda la questione del "se sia giustificabile o meno l'ignorare chi sia Vittorino da Feltre da parte di un vertice di un'associazione di atei". sicuramente sarà stato suo dovere conoscerlo, sicuramente non avrà fatto una bella figura ma, come ha giustamento detto anche lei, non era lì per essere interrogata da sgarbi e tanto meno per prendere i suoi insulti....stava semplicemente portando il suo punto di vista su una questione sulla quale credo tutti, in un paese democratico, come il nostro si dichiara di essere, possano fare...liberamente....senza per questo aver conseguito tre lauree....o no???
    la mia attenzione era proprio su questo punto che nel suo splendido commento, ampiamente documentato e motivato.....non è stato nemmeno sfiorato.
    la invito a rileggerlo e a rivedere le regole di educazione e rispetto degli altri che soprattutto un mezzo come la tv dovrebbe difendere e divulgare.
    ....mi fa ridere poi il fatto che con questo atteggiamento ci si ponga a difesa di un crocifisso.....è veramente ridicolo!!!

    By Anonymous Anonimo, at 9 novembre 2009 23:33  

  • Anonimo,
    il veramente ridicolo è che ci si ponga a capo di crociate del genere, intese a far togliere i crocifissi dalle aule scolastiche. Tutto questo quando, invece, avendo visto la forma smagliante di cui gode la signora apparsa in tv, ella potrebbe dedicare le sue possenti energie a "battaglie" ben più utili sotto il profilo umano.
    Porto una mia croce personale da quasi quindici anni, e torno ora dalla fisioterapia. Un centro dove vengono portati per lo più bambini soggetti a varie malformazioni e menomazioni: io, in mezzo a loro, penso di essere tra i più fortunati del centro. Se quella signora frequentasse un centro del genere, e Dio sa di quanti volontari si avrebbe bisogno, e vedesse il vero volto della sofferenza fisica e psichica umana, le passerebbe la voglia di portare avanti certe battaglie che, francamente, reputo alquanto, alquanto stupide, ma, soprattutto, prive di alcun genere di significato.

    By Blogger marshall, at 10 novembre 2009 12:50  

  • Marshall
    dici bene, ma tieni conto che la stupidità umana,come diceva Einstein. è infinita...
    ciao
    Sarc.

    By Anonymous sarcastycon, at 11 novembre 2009 04:47  

  • Sarc,
    il motto esatto è:

    "Due cose sono infinite: l'Universo e la stupidità degli uomini,
    sull'universo però ho ancora qualche dubbio...."

    Albert Einstein
    (dal blog Sarcastycon3)

    Ciao.

    By Blogger marshall, at 11 novembre 2009 16:07  

  • Marshall
    avevo un po' abbreviato,
    ma sono anni che questo aforisma è sulla mia home page di s3
    ciao
    Sarc.

    By Anonymous sarcastycon, at 11 novembre 2009 21:29  

  • Sarc.,
    ecco la parola giusta: aforisma anzichè motto.
    Si, lo leggo, perchè primeggia nell'homepage del tuo blog. Einstein ha avuto intuito e genialità anche per questa "invenzione". E, alla luce di quanto poi è avvenuto, e quanto ancora sta avvenendo, devo dire che è stato anche molto perspicace.
    Ciao.

    By Blogger marshall, at 11 novembre 2009 22:00  

  • sarc e marshall
    carini i vostri "botta e risposta" aventi l'obiettivo di sostenervi a vicenda avvalorando le Vostre tesi.....sì proprio carini!
    ma siete fratelli o altro??
    fatto sta che il mio post è rimasto senza risposta....e la cosa parla da sola: la risposta non c'è e non ci sono giustificazioni per l'arroganza di sgarbi, che mi sento di estendere a chi si sente in dovere di sostenerlo.
    effettivamente è una forma di arroganza anche l'aggirare la risposta facendo finta di non capire......ma quello che è scritto rimane (certo fin quando il moderatore del blog lo permette) e chi non è stupido è in grado di trarre le proprie conclusioni.
    ....eppure mi sembrava di essere stata molto chiara!!
    ...mah!!
    il mondo è bello perchè vario...no?
    quanto meno questa cosa mi aiuta a capire anche sgarbi: effettivamente non è poi così alieno come risulta ai miei occhi.....magari l'aliena sono io!!!
    mah!!!
    saluti

    By Anonymous Anonimo, at 12 novembre 2009 14:56  

  • Anonimo,
    l'arroganza di Sgarbi, come dice lei, non è stata citata nel mio post. Se l'è creata lei come argomento di discussione, al quale non ho proprio voglia di dar corda. La prenda come vuole, ma mi dia il merito a questa mia franchezza.
    Non mi sento di rispondere ad un quesito che io proprio non sento, e non ho fatto mio. Potrei anche risultare falso e innaturale.
    Se vuol discutere dell'arroganza di Sgarbi, le consiglio di pubblicare un suo post. Saranno in molti a partecipare al dibattito. Io, no.
    Saluti.

    By Blogger marshall, at 12 novembre 2009 16:08  

  • ok!!
    ricevuta la risposta!!
    grazie.

    By Anonymous Anonimo, at 12 novembre 2009 18:39  

  • Anonimo
    prescindendo dal fatto che Marshall ed io siamo amici di web, certamente quello ci accomuna è una visuale della vita basata su principi morali,ben saldie ben diversi dai suoi. Il signor Sgarbi,le dirò non mi è molto simpatico e spesso esagera nella difesa delle sue tesi,ma è pagato anche per questo.
    Ma non è questo il tema.
    L'europa, così come si sta profilando, è una mostruosità inutile, anzi dannosa per la libertà dei popoli e degli individui.

    Non si capisce il motivo per cui una pseudocorte,composta da incompetenti, si debba interessare dei fatti di casa ns.
    La decisione di tenere o levare i crocifissi dalle aule,è una decisione che spetta solo al popolo italiano.
    La dimostrazione dell'ignoranza di quella rappresentate degli atei ed agnostici razionalisti, probabilemente della famigerata uaar, va oltre il sapere o meno chi fosse Vittorino da Feltre, ma dimostra un vuoto storico,morale pauroso,come sembra che dimostri anche lei,quando afferma la pari dignità delle radici islamiche.

    L'europa ha sempre combattuto l'islam da Carlo Martello alla Battaglia di Lepanto e a quella di Vienna, alla lotta dei Granduchi di toscana contro i saraceni, solo per citare avvenimenti molto noti.
    L'islam una religione primitiva e barbara, sarebbe per lei una radice della ns. Civiltà?

    Purtroppo oggi in europa ed in Italia albergano squallidi individui politici,giornalisti e persino ecclesiastici che per i loro sporchi interessi,soprattutto economici e di clientelismo politico, inneggiano all'islam. Si preoccupano che nessuno disturbi con le ns. immagini e con i ns. simboli i poveri "migranti" che altro non sono che terroristi o potenziali tali o che cmq sono manovalanza per il disegno dell'islam di conquistare il mondo.

    Io sono agnostico e laico,ma di quelli veri e le dico che non c'è niente di più stupido di un ateo militante,la cui posizione è antistorica e antiscientifica.
    Io non ho paura dei simboli e rispetto quegli italiani che li vogliono mettere in evidenza, che le piaccia o meno fanno parte della ns.storia.
    saluti
    Sarc.

    By Anonymous sarcastycon, at 12 novembre 2009 22:44  

  • Sarc.,
    a proposito di Islam, ieri sera, nel programma radiofonico mio preferito, ha telefonato un ascoltatore leggendo la seconda Sura del Corano. Non oso ripetere quello che ha detto l'ascoltatore circa il contenuto del Corano, e quanto vi è scritto a proposito di come "vanno trattati" cristiani ed ebrei. E' poi seguito il suo "tuonante" giudizio su Corano e Islam. Riferendosi poi alla Santanchè l'ha definita come unica donna italo/europea veramente coraggiosa, veramente "con le palle", che, rischiando grosso, ha saputo dire davanti a 7 milioni di spettatori (o quanti essi fossero, non so) quello che pensava del Profeta.
    Ciao.

    By Blogger marshall, at 13 novembre 2009 11:08  

  • Marshall
    leggi un po' qua
    http://sarcastycon3.wordpress.com/2009/06/01/no-islam-3/
    il post non è mio ma di un islamico.
    ciao
    Sarc.

    By Anonymous sarcastycon, at 13 novembre 2009 13:40  

  • Ciao, Sarc.,
    Lo leggerò in modo approfondito più tardi.
    Sto "andando" a Venezia.
    Ciao.

    By Blogger marshall, at 13 novembre 2009 14:30  

  • Sarc.,
    sono arrivato solo al quinto capoverso. Continuerò domani, dopo che mi sarò ripreso dal trauma che m'ha causato. Lettura veramente "edificante", dire che fa andare di stomaco è una banalità.

    Aveva ragione il radioascoltatore di ieri, nel dire che "è un testo aberrante, pieno di grandi boiate". Poichè l'hai letta molto prima di me, ora comprendo la tua chiusura totale verso quella civiltà (se civiltà si può chiamare, ahimè).

    Proseguirò qui nel commento, di mano in mano che leggerò.
    Ciao. E che Dio ce la mandi buona!

    By Blogger marshall, at 13 novembre 2009 21:38  

  • Marshall
    sono ormai 40 anni che conosco il mondo dell'islam,sopratutto per lavoro,ho voluto riportare quel post proprio perchè scritto da un ex mussulmano.
    Se quelle stesse cose,che già sapevo, le avessi scritte io non avrebbero avuto il solito effetto.....

    La Fallaci, che non possiamo certo accusarla di simpatie per la dx, queste cose le diceva e le ha scritte anni fa, quando la polvere del crollo delle torri gemelle è arrivata alle finestre del suo appartamento di NY.
    ciao
    Sarc.

    By Anonymous sarcastycon, at 13 novembre 2009 22:27  

  • Lo squallido spettacolo al quale abbiamo assistito perpretato da Sgarbi&Company in nome e in difesa del Cristianesimo, evidenzia ancora di più la necessità responsabile nel togliere i crocefissi dalle aule pubbliche.
    Quella di Sgarbi è stata pura violenza verbale: che la signora sapesse chi fosse Vittorino da Feltre non era assolutamente rilevante per la discussione. Perchè non si è limitato a citarlo lui, magari insieme a Nietzsche, o Russel?! O lo stesso Einstein che qui viene citato e che era nato Ebreo e poi divenne agnostico relegando ogni religione a forma di primitivismo?!
    Non è il crocefisso in sè che disturba ma tutto ciò che c'è dietro di esso, a cominciare dall'esistenza stessa della chiesa cattolica che fonda il suo potere politico su un ipotesi indimostrabile e incidendo sulla vita di tutti. Il valore di Cristo oggi andrebbe inquadrato nel suo essere un Uomo e non il figlio di Dio. Allora si...mettiamolo pure sui muri insieme a tutti coloro che per una battaglia, una lotta, un'idea o una rivoluzione che abbia reso l'umanità migliore, sono stati uccisi.
    La Francia che ha pure ha origini cristiane, la stessa di Carlo Martello, non ha crocefissi nelle aule e in virtù di un vero laicismo, tenta con buoni risultati di far convivere diverse etnie distanti tra loro da per reliogione e tradizioni. Soltanto da una posizione laica si può fare in Francia una battaglia di civiltà per esempio contro il burka.
    I Cristiani hanno le chiese e le loro case dove poter professare liberamente le loro idee.
    Non c'è solo il nostro orticello, abbiamo accettato l'Europa e tutto quello che ne consegue per trovare spazi di civiltà e convivenza e pari diritti per tutti. C'è da dire infine che all'interno dello stesso Cristianesimo ci sono 460 milioni di "neocristiani", pentecostali, etc, che vincendo l'idolatria, hanno abolito ogni immagine di santi e crocefissi, nei loro luoghi di culto.
    Solo l'arte, la musica e la letteratura salveranno e racconteranno il vero valore e il senso storico di Cristo, del Cristianesimo e dei suoi simboli.

    By Anonymous Anonimo, at 23 gennaio 2010 22:29  

  • Anonimo,
    a me il simbolo non dà fastidio, quindi può stare in eterno.
    Per altri spunti (Sgarbi, ecc.) ho già espresso il mio pensiero in altri commenti.

    By Blogger marshall, at 24 gennaio 2010 18:24  

  • hi, new to the site, thanks.

    By Anonymous Anonimo, at 19 febbraio 2011 01:36  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools