marshall

mercoledì, maggio 15, 2013

Marina Berlusconi contro Ingroia

Come un libro stampato, conosco la storia del Gruppo Mondadori, dalle sue origini fin quasi ai giorni nostri. In questi ultimi anni mi era parso inverosimile che il suo gruppo dirigente restasse impassibile di fronte alle calunnie di "connivenza" con la mafia che le venivano cucite addosso da più parti. Ora pare che il Gruppo abbia avuto un rigurgito d'orgoglio, citando in giudizio il principale e più "autorevole" di tali  calunniatori.

Che sia l'alba di un nuovo giorno? Ai posteri l'ardua sentenza.
 

La Fininvest si appresta a citare in giudizio Antonio Ingroia per le dichiarazioni del magistrato sulla societa’. Lo anticipa Marina Berlusconi in una intervista a Panorama. ”Questo signore – dice la presidente del gruppo – si permette di descrivere la Fininvest come una societa’ che ha riciclato capitali mafiosi”.

MARINA BERLUSCONI CONTRO INGROIA – ”E lo fa ignorando, o addirittura manipolando – aggiunge Marina Berlusconi nell’intervista che sara’ pubblicata sul numero di Panorama in edicola domani -, i risultati dei processi nati dalle sue stesse inchieste, i quali non hanno potuto che dimostrare l’assoluta inconsistenza di ipotesi simili. Firmero’ personalmente l’atto di citazione nei suoi confronti che gli avvocati stanno ultimando. Il tentativo di riproporre la storia del nostro gruppo come quella di un gruppo di malfattori e’ degno dei peggiori regimi”. ‘
 
FININVEST E LE REGOLE - ‘Abbiamo sempre rispettato nel modo piu’ totale le regole – conclude la presidente di Fininvest e Mondadori -. Siamo una delle realta’ imprenditoriali piu’ significative del Paese. Negli ultimi vent’anni abbiamo pagato piu’ di 9 miliardi di euro di tasse, ne abbiamo investiti 27, diamo lavoro a quasi 20 mila persone. E’ troppo chiedere un po’ di rispetto, che poi non e’ altro che il semplice rispetto della verita’?”.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools