marshall

lunedì, novembre 21, 2011

Apoteosi del deficiente

"Ce l'abbiamo fatta!" Urlava il deficiente.
E col calo di oggi, a quasi il 3,4 % di perdita e con lo spread in risalita, come la mettono ora i deficienti? Già, perchè non è solo uno il deficiente, ma sono in tanti, tanti deficienti. E non sono solo quelli che stavano all'opposizione, i deficienti.
Deficiente, per chi non l'avesse capito, non ha niente di offensivo contro chicchesia, ma sta ad indicare la forma di deficit mentale insita in alcuni individui.
C'era bisogno di mettere in croce Berlusconi per capire che non è stata colpa sua la crisi che stiamo vivendo? una crisi che sta investendo ormai da tre anni tutto il mondo occidentale? E c'è bisogno dei grandi predicatori per capire che anche i ricchi ci vogliono, e che una società che non concede agli ultimi della catena la libertà e la facoltà di arricchirsi, è una società senza futuro. Chiedete a quelli che han vissuto per cinquant'anni sotto i regimi comunisti, che sviluppo e progresso c'era stato lì da loro.
E scusate se mi ripeto, ma ci ha visto bene Manuel Seri in questo articolo nel quale asserisce velatamente una verità che è antica quanto il mondo: il vero fattore di crescita di una società è data dalla possibilità di arricchimento lasciata ad ogni singolo individuo. In buona sostanza, come ho già scritto varie volte, anche i ricchi servono.
E ripubblico il passo chiave di quell'articolo:
"...la nostra economia è basata sugli scambi, cresce se aumenta la spesa per gli investimenti e per i consumi, presuppone che la Gente lavori, guadagni ed utilizzi quei danari sia per incrementare i depositi in banca da trasformare in servizi di finanziamento a sostegno dell’intraprendenza, sia per alimentare i consumi interni che producono ricchezza ad ogni passaggio. In questo processo, ogni risorsa in più inghiottita dal buco nero dell’apparato statale esaurisce la sua funzione principale, non produce più ricchezza, deprime l’operosità e la voglia di lavorare e provoca povertà su povertà".

2 Comments:

  • "Solo" il 3,4%.
    L'ultima volta che avevo guardato l'indice era al 3,96% (sotto, ovviamente).Sarà il benefico effetto Monti ... :-)
    Sì, se ci rubano altri soldi ammazzano la possibilità di ripresa. Ma a loro interessa solo tirare avanti, quel che accadrà dopo, sarà problema di qualcun altro.

    By Blogger Massimo, at 21 novembre 2011 18:10  

  • Massimo,
    quello era l'indice delle ore 15, poi sappiamo che ha chiuso a quasi - 5%. Alla faccia dei gonzi creduloni.

    By Blogger marshall, at 21 novembre 2011 21:31  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools