marshall

martedì, settembre 20, 2011

Declassamenti, bufale o aggiotaggi?

Alla faccia degli ingenui che danno per oro colato i declassamenti operati dalle agenzie internazionali di rating.
Pochi giorni fa c'è stata in borsa un'impennata dei prezzi delle azioni di Ansaldo e Finmeccanica,. A smuoverle sembrava ci fosse un interessamento all'acquisto di Ansaldo da parte di General Electric. Ieri, repentino indietreggiamento di prezzo, con perdite fino al 9% per Finmeccanica e di quasi il 6% per Ansaldo. E guardate chi c'è dietro Moody's, una di quelle tre agenzie che assegnano i rating, e dalle quali dipendono poi i destini di società e stati del mondo. Dietro di lei ci sono due dei personaggi tra i più ricchi e potenti del mondo: Warren Buffett col 16,2% direttamente, e col 17,5% indirettamente, tramite la Berkshire Hathaway, che a sua volta lui controlla, possedendone il 38% del pacchetto azionario. Quest'ultimo dato non è molto aggiornato perchè riferito al 1999 su Wikipedia. Il secondo maggior azionista di Berkshire risulta essere Bill Gates tramite Cascade Investments LLC. I due, in coppia, sarebbero dunque i maggiori azionisti di General Electric, diventata il centro dell'attenzione in borsa in questi giorni. A questo punto è lecito dubitare che dietro quelle voci di borsa ci fossero stati proprio quei due.
E se il dubitare è lecito, è anche lecito pensare che dietro il declassamento dell'Italia ci siano loschi interessi di bottega. Lascio pertanto immaginare quanto ci sia di credibile e disinteressato nei giudizi di costoro.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools