marshall

sabato, settembre 03, 2011

Il castello di Lierna


Il Castello e la chiesetta di Lierna
Lierna presenta tracce medievali in località Castello.
Anche se oggi il vecchio maniero, tutto posto su una piccola penisoletta, è trasformato in case di abitazioni con giardinetti e orti a lago, sostenuti da alti muri, è possibile notare la presenza di strutture risalenti alla fortificazione militare; si trattava senzaltro di un piccolo baluardo nel quale si poteva svolgere una vita autonoma anche se ristretta; vi è pure la chiesetta di San Maurizio che denota caratteristiche romaniche; la sua vera fisionomia è stata un pò compromessa da restauri non sempre sinceri; le monofore poste sui lati, leggermente strombate, nella parte superiore sono arcuate con pietre poste a raggiera; la costruzione è in pietra non squadrata, con una fascia superiore intonacata, forse in aggiunta posteriore; la facciata a capanna è composta da una porta centrale rettangolare, da una finestra, pure rettangolare, sul lato destro della porta; sopra alla porta un piccolo occhio fortemente strombato; ai lati dello stesso due affreschi, sull’intonaco della facciata, delineati in un ampio rettangolo ad arco superiore come le finestrelle laterali; il dipinto di sinistra raffigura San Maurizio, quello di destra San Lazzaro; alcuni la chiamano dei SS. Maurizio e Lazzaro, altri autori, solo di San Maurizio.
La facciata della chiesa è frontistante i vicoli del “castello” mentre l’abside è rivolta a lago a mò di bastione protettivo; l’accesso avveniva da dentro le mura, perché adatta a funzionare anche se la cittadella si trovava assediata.
Ora si accede a un piccolo patio, posto sul lato nord, da un grande portale sul cui fianco si trova ancora una specie di garritta cilindrica a torrione.
Sarebbe certamente opportuna una ricerca stratigrafica delle fondazioni, perché si potrebbe forse giungere a una probabile pianta dell’antico maniero, e non è escluso che si potrebbe scoprire un monumento unico nel suo genere non solo riferibile al nostro lago; in quel caso, da un disegno oculato, si potrebbe giungere ad una ricostruzione il più fedele possibile.

Antonio Balbiani, omonimo dell’autore di Lasco il bandito della Valsassina, è il compositore del brano. Professore, nel periodo a cavallo degli anni ‘60/’70 era direttore dei Musei Civici di Lecco. Con altri studiosi, ricercatori e giornalisti, in quel periodo diede vita a convegni e dibattiti sulle Fortificazioni del Lago di Como, i cui lavori sono condensati nell'omonimo libro  della Casa Editrice Pietro Cairoli - Como. Le sessioni si svolsero nell'incantevole scenario di Villa Monastero di Varenna, ridente località del lago di Como.

Il Castello di Lierna deve la sua fama ad un fatto storico. Nel 951 vi fu imprigionata Adelaide, prima che diventasse moglie di Ottone I, e quindi imperatrice del Sacro Romano Impero. La vicenda storica della sua prigionia, e tutta la storia romanzata della sua lunga vita, è narrata molto bene  da Ketty Magni nel suo ultimo romanzo storico Adelaide imperatrice del lago.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


 

Heracleum blog & web tools